4 consigli per avere ossa sane

La genetica, lo stile di vita e la dieta giocano tutti un ruolo chiave nella comparsa dell’osteoporosi e la prevenzione richiede un approccio integrato. Ecco alcuni suggerimenti per aiutare a migliorare la salute delle ossa e ridurre il rischio di osteoporosi.

LA DIETA È FONDAMENTALE PER LE TUE OSSA

Il calcio è un elemento fondamentale per avere ossa sane e forti, ecco perché è bene introdurne la giusta quantità ogni giorno. Una dieta a basso contenuto di calcio contribuisce alla diminuzione della densità e massa ossea e ad un aumento del rischio di fratture. Buone fonti di calcio sono i latticini, la verdura a foglia verde le mandorle ed il salmone.
Ma ricordati, per l’assimilazione del calcio hai bisogno della vitamina D!

USA LE TUE OSSA!

L’esercizio fisico regolare svolge un ruolo fondamentale nella prevenzione dell’osteoporosi. Non c’è bisogno di correre una maratona o di spendere tutto il tuo stipendio per l’iscrizione in palestra: le tue ossa ringrazieranno anche per un attività fisica moderata. Prova a seguire un programma di esercizio fisico ed allenati almeno 3-4 volte la settimana per 30 minuti. Gli esercizi di potenziamento muscolare aiutano a migliorare la densità ossea, rafforzare i tendini e ad aumentare la stabilità articolare. Esercizi di “carico” come camminare, ballare e fare jogging può aiutare invece le tue ossa alla formazione di nuovo tessuto osseo. Esercizi mirati posturali o di equilibrio aiutano invece a migliorare la postura, la flessibilità e ridurre il rischio di fratture della colonna vertebrale.

CONOSCI I RISCHI E PARLANE CON IL TUO MEDICO

Uno dei primi passi per proteggere dalle fratture correlate all’osteoporosi è conoscere il rischio di frattura. Alcuni dei fattori di rischio includono:

  • precedente frattura all’anca, spina dorsale o polso
  • avere una storia genetica familiare di fratture dell’anca
  • avere più di 50 anni
  • avere l’artrite reumatoide
  • fumare/bere alcool

Se tutte o alcune di queste condizioni sono soddisfatte parlane con il tuo medico curante.

INTEGRARE O NON INTEGRARE?

Il calcio introdotto con gli alimenti è la fonte più idonea da cui attingere il fabbisogno giornaliero di calcio. Tuttavia, per le persone che non possono introdurre abbastanza calcio attraverso la loro dieta, le supplementazioni di calcio o di calcio+vitamina D, possono essere di beneficio per la salute generale, oltre che ridurre il rischio di frattura.

Comments

comments

Lascia un commento

preloader